Gli Induisti italiani celebrano il DĪPĀVALI: il 18 ottobre un doppio appuntamento per la Festa della Luce

Diwali-festa-della-luce-1000x640

Il Dīpāvali (o Diwali) è la Festa induista della Luce, il simbolo del bene che annienta le tenebre dell’ignoranza e dell’egoismo. È una ricorrenza che coinvolge profondamente la comunità induista tutta, in Italia come nel resto del mondo, in uno spirito di incontro con le Istituzioni.

Lo stesso Parlamento italiano, che nel 2012 ha ratificato l’Intesa con l’Unione Induista Italiana (UII), ai sensi dell’art. 8 della Costituzione (L. 31/12/2012 n. 246), ne ha riconosciuto l’ufficialità. Per celebrare questa ricorrenza, il 18 ottobre, l’UII (Sanatana Dharma Samgha) organizza da alcuni anni un’iniziativa di riflessione culturale, proponendo un tema che ponga in dialogo il mondo istituzionale e le comunità di fede.

In occasione della quarta edizione del Dīpāvali, l’evento sarà incentrato sul tema del “Dono” (Dana) quale manifestazione non solo di sensibilità religiosa ma anche di ricchezza etica, attraverso un articolato programma che prevede una sessione mattutina presso la sala capitolare del Senato della Repubblica dal titolo Dono. Democrazia e convivenza, e un convegno pomeridiano, sul Dialogo e le religioni del Dharma, che avrà luogo presso la sede dell’Ambasciata dell’India a Roma.
In Senato l’incontro, ospitato su iniziativa del Senatore Questore Lucio Malan, sarà introdotto e moderato dal giornalista Roberto Olla, con la partecipazione di autorità istituzionali e membri delle principali comunità religiose presenti a Roma e nel resto d’Italia. In linea con il tema e al fine di tradurre le intenzioni in atti, l’UII ha deciso di offrire in tale contesto un contributo finanziario a favore dell’“Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare” istituito da Eurispes e da Coldiretti con il comitato scientifico presieduto dall’ex procuratore antimafia Gian Carlo Caselli. Si tratta di un Dono, espressione di una riflessione maturata nell’Unione anche grazie all’apporto delle comunità di induisti immigrati, che intende offrire un contributo per l’avvio di un’attività di studio e monitoraggio sulle cosiddette agro-mafie, alla luce anche della recente approvazione della legge sul caporalato (199/2016). L’offerta mira allo stesso tempo a far emergere con maggiore impellenza la necessità di favorire nel nostro Paese un processo di rinnovamento nel mondo agricolo improntato sull’etica e la giustizia, anche a tutela delle comunità di indiani e induisti presenti in Italia e largamente impiegati nel settore lattiero-caseario. Saranno presenti, oltre a Caselli, i vertici di Coldiretti ed Eurispes quali destinatari dell’offerta.

All’arrivo in sala, l’UII offrirà agli ospiti alcuni messaggi di cioccolato a sostegno dell’Associazione “Trisomia 21 Onlus” (www.at21.it) che esegue progetti destinanti all’integrazione di persone con Sindrome di Down, e matite ecologiche dell’Associazione “Libera” contro le mafie (www.libera.it).

La seconda sessione, realizzata in collaborazione con l’Ambasciata dell’India a Roma e moderata dal giornalista Paolo Affatato, ha invece come scopo quello di dare una corretta informazione sulle religioni in India, mettendo in evidenza soprattutto il significato del Dharma, come loro denominatore comune: tra i relatori vi saranno infatti noti esponenti spirituali delle comunità induista, buddhista, jainista e sikh.

Per la sessione mattutina i giornalisti devono accreditarsi secondo le modalità consuete applicate in Senato inviando un fax al numero: 06.6706.2947. E’ richiesta contestualmente anche una mail di conferma all’ufficio stampa dell’Unione Induista Italiana (attaluca@gmail.com o info@elisabettacastiglioni.it). L’accesso alla Sala – con abbigliamento consono, e per gli uomini, obbligo di giacca e cravatta – è consentito fino al raggiungimento della capienza massima. Le opinioni e i contenuti espressi nell’ambito dell’iniziativa sono nell’esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo.
Per la sessione pomeridiana è richiesta una semplice mail di conferma all’ufficio stampa dell’UII.

PROGRAMMA

Sessione mattutina
Senato della Repubblica – Sala Capitolare

Ore 9,30 Accoglienza in sala
Ore 9,45 Cerimonia inaugurale
Ore 10-13 Interventi

Discorsi inaugurali
Paramahamsa Svami Yogananda Ghiri – Guida spirituale (Mahant) del Monastero Matha Gitananda Ashram e Fondatore dell’Unione Induista Italiana

Luigi Manconi – Senatore, Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani
Lucio Malan – Senatore, Questore del Senato della Repubblica

Saluti autorità politiche
S.E. Reenat Sandhu – Ambasciatrice dell’India a Roma
Ruwanthi Delpitiya – Capo Cancelleria, Ambasciata dello Sri Lanka a Roma

Saluti autorità religiose
Mons. Michael Santiago – Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso
Rav Riccardo Di Segni – Rabbino Capo di Roma
Giorgio Raspa – Presidente Unione buddhista italiana
Imam Yahya Pallavicini – Presidente COREIS
Omar Camiletti – Grande Moschea di Roma
Testimonianze delle comunità indù presenti in Italia

Dono. Democrazia e convivenza
Introduce
Franco Di Maria – Jayendranatha Presidente dell’Unione Induista Italiana

Relatori
Gian Carlo Caselli – Presidente Comitato scientifico “Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare”
Roberto Moncalvo – Presidente Coldiretti
Vincenzo Gesmundo –  Segretario Generale Coldiretti
Gian Maria Fara – Presidente Eurispes

Intervengono
Franca Biondelli – Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Giovanna Maria Iurato – Prefetto, Direttore centrale degli Affari dei Culti presso il Ministero dell‘Interno
Anna Nardini ¬- Consigliera, Presidenza del Consiglio dei Ministri
On. Marco Miccoli – Deputato, membro XI Commissione (Lavoro pubblico e privato)

Modera e conclude Roberto Olla

Sessione pomeridiana (accreditata dal MIUR)
Ambasciata Indiana a Roma

14.30 Cerimonia di accensione della Lampada
15.00 Interludio artistico con danza kuchipudi e bharatanatyam, a cura di Atmananda e Marianna Biadene
15.30 – 17.30 Conferenza

Induismo
Ramaraghaviah Sathyanarayanan – Docente all‘Ècole française d‘Extrȇme-Orient (EFEO), Pondicherry (Tamil Nadu)
Svamini Hamsananda Ghiri – Vicepresidente Unione Induista Italiana, Ministro di culto

Buddhismo
Mariangela Falà – Presidente Fondazione Maitreya, Roma

Jainismo
Harshadray Nandlal Sanghrajka MBE – Deputy Chair, Institute of Jainology

Sikhismo
Tiziana Lorenzetti – ISIAO, Roma
Avatar Singh Rana – Ingegnere, rappresentante della comunità sikh

UNIONE INDUISTA
Sito ufficiale: www.induismo.it

 

—-

 

Mercoledì 18 ottobre 2017

DĪPĀVALI E LIBERTÀ RELIGIOSA
IV EDIZIONE

Ore 9,45 – 13
Dono. Democrazia e convivenza
Senato della Repubblica – Sala Capitolare
Presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva
Piazza della Minerva, 38 – Roma

Ore 14.30-17.30
Dialogo. Le religioni del Dharma
Ambasciata dell’India
Via XX Settembre, 5 – Roma
in collaborazione con l’Ambasciata dell’India a Roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...