Arrivano i Progetti virtuosi per la promozione del turismo lento e consapevole

Progetti virtuosi per la promozione di un turismo lento e consapevole: l’esempio del PassaBorgo e dei Percorsi d’Autore

Le Case della Memoria alla III Settimana delle associazioni culturali. Due progetti basati sul fare rete per promuovere il patrimonio delle case museo 

Due progetti all’insegna del turismo “lento”, per promuovere il patrimonio delle case museo dei grandi personaggi sul territorio italiano e oltre i confini nazionali. L’Associazione Nazionale Case della Memoria partecipa alla III Settimana delle associazioni culturali (Galleria delle Carrozze di Firenze, fino all’8 ottobre): domani, sabato 7 ottobre (ore 12.15) il presidente Adriano Rigoli e del vicepresidente Marco Capaccioli, presenteranno il PassaBorgo e i Percorsi d’Autore, due esempi di buone pratiche per la promozione e lo sviluppo del turismo.dei grandi personaggi sul territorio italiano e oltre i confini nazionali

Il PassaBorgo, promosso da Borghi – Viaggio italiano è un progetto di 18 Regioni Italiane insieme al Mibact, e con l’Emilia Romagna a fare da capofila, per la valorizzazione di 1000 borghi italiani. La collaborazione con l’Associazione nazionale Case della Memoria, fa sì che all’interno di questa rete virtuosa dedicata all’autenticità e alla qualità di vita ci siano anche 63 musei dedicati alla conoscenza dei grandi personaggi legati alla cultura italiana.

 I “Percorsi d’autore – Viaggi per conoscere, tramandare, unire la storia, la cultura e le tradizioni europee.”, sono invece l’ultimo pranciato dall’associazione, capofila della Rete Europea di coordinamento fra le case museo e case della memoria. Si tratta di percorsi tematici attraverso la visita alle case dei Grandi Personaggi di Croazia, Germania, Grecia, Italia, Olanda, Portogallo, Russia, Spagna e Ungheria, per conoscerne i caratteri identitari, storici e culturali.

Due proposte per un turismo “lento”, fuori dai grandi circuiti. «Si tratta di due progetti – spiegano Adriano Rigoli e Marco Capaccioli – che si fondano sulla creazione di una rete, tra le case-museo nazionali ma anche tra quelle europee. La nostra esperienza ci insegna che solo così possiamo allargare il raggio d’azione e dare maggiore forza al lavoro di diffusione del patrimonio delle case museo dei grandi personaggi, dentro e fuori i confini nazionali»

La III Settimana delle Associazioni Culturali propone un programma ricco di conferenze, mostre, concerti che rappresenta un’importante vetrina per le realtà del territorio in ambito di cultura e volontariato. La settimana è organizzata da Il Centro Associazioni Culturali Fiorentine in collaborazione con CESVOT, con il Patrocinio di Regione Toscana e Città Metropolitana di Firenze ed il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Associazione Nazionale Case della Memoria

L’Associazione Nazionale Case della Memoria mette in rete 63 case museo in 11 regioni italiane (Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Basilicata, Sicilia e Sardegna) che hanno deciso di lavorare insieme a progetti comuni e per promuovere questa forma museale in maniera più incisiva anche in Italia. Abitazioni legate a tanti personaggi della cultura italiana: Dante Alighieri, Giotto, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa e Emanuele Tapparelli d’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats e Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett e Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spucches e Gaetan Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Giorgio e Isa de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori e Elena Berruti, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli e Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini, Venturino Venturi, Luciano Pavarotti, Robert Hawthorn Kitson con Frank William Brangwyn e Daphne Phelps, Elémire Zolla, Toti Scialoja e Gabriella Drudi, Gabriele D’Annunzio (il Vittoriale degli Italiani), Papa Clemente XII, Giacinto Scelsi e Giulio Turci, Filadelfo e Nera Simi, Secondo Casadei, Carlo Levi, Domenico Aiello e Michele Tedesco, Marino Moretti e con il Cimitero di Porta a Pinti (cosiddetto Cimitero degli Inglesi) e il Cimitero degli Allori a Firenze.

L’Associazione Nazionale Case della Memoria è in Italia l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale e partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia. Info: www.casedellamemoria.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...