2001 Odissea nello Spazio del Parco di Modena. 220 mila persone tra record e intro.

vasco-1#VASCO #BONOLIS #MODENAPARK #BLASCO

Tanti monoliti che non s’agitano, ove gli unici oggetti in movimento sono le telecamere e le luci.
Persino il commento al concerto di Bonolis è statico. Capita anche nelle migliori famiglie. Capita al Concerto dei record di Vasco

Tra dubbi e incertezze scorre così, lento, il Concerto del Blasco trasmesso in diretta ma non trasmesso del tutto forse per un fatto di diritti non acquistati interamente o forse perché le cose non vanno mai come ti aspetteresti.

A sollevare i dubbi della platea televisiva ci pensa ovviamente l’artista di Zocca che su “Come una favola” inizia a cantare ma dal microfono aperto non esce nulla.  Mentre le incertezze sono la storia di un Bonolis insolito,  mai visto in video così: al limite del silenzioso, tra un ospite e l’altro sotto l’egida di un microfono mal funzionante pronto a manifestarsi qui e là.

vasco-2

Per fortuna che a risvegliare gli animi ci pensa, ad un certo punto,  più di un topless, per fortuna, inquadrato in fascia non più protetta.  Forse, tutti i particolari in cronaca sull’Osservatore Romano?

Poi un Bonolis che più volte si scusa e poi  inframmezza i silenzi del concerto ribattezzato dai Social come  il concerto degli intro  con l’intervista fatta al cantante giorni prima.

In semi-delirio composto, persino l’imponente  massa di gente per la quale le Ferrovie dello Stato hanno predisposto treni straordinari per agevolarne il rientro.

Fino all’ultimo minuto le forze dell’ordine avevano manifestato il timore di un possibile pericolo, aumentando i controlli ai varchi del Modena Park e preoccupandosi di aumentare il livello di sicurezza.

vasco-3

E’ questa la sintesi del Concerto VASCO 2.17 upgrade di un tempo che sembra essere uscito da un “Vasco torpore”, dove le parole a tempo le sanno cantare benissimo le sempre inquadrate prime file del pubblico mentre Vasco dà l’impressione di non riuscire a stare dietro all’aiutino vocale.

Del resto la vita di Vasco è stata una di quelle che non si sa mai. Di quelle che si ritrovano a bere un whisky al Roxy Bar, ove ognuno è perso dentro al suo “Facebook”. Una vita che è stata piena di guai…
Una vita tanto di cappello anche se non capisci perché per i suoi fans il Blasco sia pratiamente… dio

Prevedibile sul finale il saluto a Massimo Riva… apprezzabile.

Inatteso bacio finale di una coppia etero inquadrata dalle telecamere che rientra nella normalità.

di Giovanni Pirri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...