Dammi due parole: @Nerovivace e “C’è la guerra” … di visualizzazioni

foto10-e1459612634812(@nerovivace)

Se proviamo a pensare a quante volte abbiamo ascoltato o pronunciato la parola “Guerra” capiamo bene che è una parola ben presente nella nostra vita .

Del resto i giornali non fanno altro che ricordarci che in giro “C’è la guerra” e questo continuo dire non facciamo altro che prenderlo come un dato di fatto, soprattutto se non la viviamo alla maniera dei mediorientali, quotidianamente uccisi dalle bombe costruite dall’Occidente.

Provando ad indagare meglio la parola in questione, ci appare subito curioso il modo in cui wikipedia, grazie alla rete, ha deciso di definirla.

Per guerra si intende un fenomeno collettivo che ha il suo tratto distintivo nella violenza armata posta in essere fra gruppi organizzati. Nel suo significato tradizionale la guerra è un conflitto tra stati sovrani o coalizioni per la risoluzione, di regola in ultima istanza, di una controversia internazionale più o meno direttamente motivata da veri o presunti (ma in ogni caso parziali) conflitti di interessi ideologici ed economici”

Al di là delle definizioni la cosa certa è che non c’è bambino (fatte salve le eccezioni) che non abbia giocato alla guerra nei modi più disparati, segno evidente che il termine tanto caro a Wikipedia ha origini legate all’istinto di sopravvivenza dell’uomo: un tempo animale oggi animale sociale (dicono).

Ovviamente: non c’è stata guerra, o impresa militare, di qualsiasi nazione, che non abbia visto fiorire, fra i lutti e le macerie, i suoi canti militari e patriottici e, di contro, canzoni di denuncia sociale diventate, poi, l’inno pacifico di intere generazioni.

Tra gli slogan più pronunciati in tutto il pianeta c’è sicuramente “Peace&Love”: fu lanciato negli anni ’60 dai figli dei fiori.

A metà strada tra l’inneggiare e il condannare ci sono canzoni come quella di “NeroVivace“.

Si intitola “C’è la guerra” e mette in evidenza quanto la guerra, intesa come concetto più ampio ci abbia scavato dentro e fino al punto da entrare nelle cantilene dei bambini, anche quelle di una semplice conta.

Emblematica la strofa

C’è la guerra… tutti giù per terra

Una frase che dice tutto all’interno di una canzone che non si schiera perché il centro non è decidere se la guerra sia giusta oppure no, quanto piuttosto acquisire nuova consapevolezza.


https://www.youtube.com/watch?v=0OAnj1TuX2I

Se vogliamo cambiare le cose è importante cominciare dalle nuove generazioni.

Il messaggio di Nerovivace è chiaro e forte oltre che semplice. Forse è per questo che riguardo al video d’esordio “c’è la guerra” … di visualizzazioni.

Per maggiori info
http://www.nerovivace.com

di Giovanni Pirri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...