DESTINATION HOPE: Parallelozero lancia la campagna di crowdfunding. La Prima SENZA FRONTIERE. Aspettando la MOSTRA

f4febf606bc6ed42e1f3731a37dc30c918f84004-620x388

Parallelozero lancia la campagna di crowdfunding per una grande mostra fotografica sul diritto alla salute.
“DESTINATION HOPE: Viaggi della speranza” che i fotografi di Parallelozero hanno documentato in tutto il mondo, per raccontare il fenomeno sociale dei flussi migratori sanitari: milioni di persone che, per avere accesso alle cure mediche di cui hanno bisogno, sono costrette a viaggiare. Una grande mostra fotografica che verrà esposta a Palazzo Braschi, a Roma, dal 25 settembre 2014 al 9 gennaio 2015.

Per sostenerlo il progetto basta aderire alla campagna di crowdfunding al link: www.produzionidalbasso.com/pdb_6169.html

La salute dovrebbe essere un diritto di tutti. Ma la verità è che non è per tutti. Milioni di persone migrano ogni anno in moltissime aree del mondo per avere accesso a cure mediche migliori, più semplicemente perchè in quel paese non esistono o vengono negate dalla legge.

Viaggi della speranza che i fotografi di Parallelozero hanno documentato in quattro continenti del pianeta, dall’Africa all’Asia, dalle Americhe all’Europa, lavorando quasi due anni per raccontare questo fenomeno sociale planetario che coinvolge anche noi italiani. Flussi migratori che nascondono drammi personali o collettivi, spesso sconosciuti. Destination Hope intende sensibilizzare quante più persone possibile su un tema fondamentale nella vita dell’uomo: l’accesso alle cure sanitarie. La ricerca di nuove terapie, la battaglia contro ostacoli geografici e politici, la necessità di ottenere cure più economiche ed efficaci, il disperato bisogno di sopravvivere diventano storie unite da un comune denominatore: la speranza.

Una grande mostra fotografica che verrà esposta dal 25 settembre 2014 al 9 gennaio 2015, nell’ambito del Festival della Letteratura di Viaggio, e allestita nelle prestigiose sale di Palazzo Braschi, uno dei Palazzi più belli di Roma, nel cuore rinascimentale della capitale fra Piazza Navona e Corso Vittorio Emanuele II. Oltre 120 fotografie e 13 storie di potentissimo impatto visivo con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema così universale e delicato quale il diritto alla salute per tutti gli esseri umani.

Nessuno si è occupato sino ad ora di raccontare queste storie in maniera organica ed equilibrata raccogliendo nello stesso spazio fisico così tante testimonianze e fatti che riguardano un fenomeno così importante per le persone di ogni paese.

E sono in molti a dimenticare che avere un ospedale più o meno funzionante vicino alle loro case e una farmacia ben fornita nella propria città per molti non sono un dato di fatto. Del resto solo quando si diventa pazienti e si ha quindi bisogno di cure mediche si comprende quanto sia umiliante non poter usufruire di un’assistenza dignitosa.

La mostra di Roma, ideata SENZA FRONTIERE, sarà il punto di partenza di un messaggio che ha l’obiettivo di NON SMETTERE DI TRASMETTERE  esponendo ed incontrando, in altre città,  le  storie di chi avrà il piacere di condividerle.

LA CAMPAGNA, ha alla sua radice il  giro del mondo realizzato negli ultimi due anni dai reportes che hanno deciso di condividere il proprio lavoro a favore di questa nuovoa iniziativa e hanno prodotto  i reportage fotografici che compongono questa mostra. “Siamo stati sui fronti di guerra, nei luoghi più remoti, abbiamo partecipato alla sofferenza di molte persone, ci siamo stupiti, indignati, siamo stati testimoni di ingiustizie e di assurdità anche nei paesi più vicini a noi, e nelle situazioni più insospettabili. Ora chiediamo un aiuto concreto per stampare, allestire e organizzare questa grande mostra, e contribuire anche voi a raccontare, senza filtri e censure, una realtà che interessa tutti noi.“. E’ questo il messaggio che lanciano.

Il link della campagna: www.produzionidalbasso.com/pdb_6169.html